Lazio, Marchisio: "Inzaghi mi ha sorpreso tanto…"

Lazio, Marchisio:

"Ci ha fatto vincere in campo ma soprattutto dentro, ci ha fatto vincere con noi stessi". Noi che alziamo un trofeo.

Contrariamente a quello che credevano in molti qualche anno fa, l'ultima maglia indossata dal Principino non è stata quella della Juventus ma quella dello Zenit San Pietroburgo anche se con i russi ha accumulato solamente 9 presenze in una stagione prima di rescindere il suo contratto e appendere gli scarpini al chiodo in autunno. Simone Inzaghi mi ha sorpreso veramente tanto, sta facendo davvero bene. Ritiratosi dal calcio giocato ad appena 33 anni, l'ex centrocampista ha parlato della sua scelta nel corso di un'intervista ai microfoni di 'DAZN': "Ho maturato l'idea di ritirarmi durante la riabilitazione: stavo di più con la famiglia, mi allenavo meno con i compagni e questo mi ha aiutato a metabolizzare". E delle prospettive che lo aspettano in futuro. Un futuro alla Juve me lo immagino, certo, ma non è detto che avverrà. Se mi vedo alla Juventus? La vittoria che ho assaporato di più?

La carriera dell'ex giocatore della Nazionale è stata comunque ricca di soddisfazioni, con 7 campionati consecutivi vinti in bianconero da grande protagonista della rinascita con Conte in panchina. L'ex calciatore ha appena 34 anni ma già pensa al suo futuro nel mondo del pallone. "Alex mi ha salutato e mi ha fatto i complimenti per la puntualità.È stato il più forte bianconero che abbia visto all'opera, era il mio idolo da bambino, è impressionante che mi sia trovato a giocare con lui". Vedere me e Del Piero insieme mi fa pensare all'amicizia. Mi sarebbe piaciuto giocare con Ronaldo.

A che posto metti Dybala nei grandi 10 della Juve? Uno che mi ha stupito?

"Il campo mi manca".

Ha poi dedicato un piccolo pensiero anche all'attuale tecnico dell'Inter Antonio Conte, che Marchisio ha definito "L'allenatore della mia squadra ideale".