La Stampa: "Toro a Milano con un pensiero in più"

La Stampa:

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, questa sera a San Siro ci sarà un grande confronto a distanza tra due portieri della Nazionale italiana: Gianluigi Donnarumma è il titolare e sarà colui che difenderà i pali della porta azzurra nel prossimo Europeo, ma l'estremo difensore del Torino spera ancora di superare Gigio nelle gerarchie di Mancini. Contro l'Inter e contro la Juventus in Coppa Italia si è vista una buona squadra, pur con numerose lacune. Dobbiamo prepararci bene e pensare alla prossima partita. "Noi abbiamo gli esterni e i trequartisti, si vede che la squadra sente questo momento e queste posizioni, Squadra compatta e pericolosa". Da quella situazione abbiamo imparato e con la Juve siamo stati attenti per 90 minuti. "So benissimo qual è il mio ruolo, siamo stati bravi tutti, io e i giocatori durante il mese di gennaio a non pensare alle voci. Non penso al mio futuro".

Champions lontana? "Il livello è alto di competizione, le squadre medio-basse hanno alzato il livello, non possiamo permetterci un finale di campionato anonimo. Dobbiamo metterci sotto e lavorare". Maldini l'ha difeso apertamente:"Ho sempre sentito l'appoggio della società e mi fa piacere. Ma la fiducia te la devi guadagnare, saranno i risultati e il lavoro a determinare il futuro". La tecnologia può aiutare gli arbitri ad arbitrare con più serenità, questa è una cosa che non ho visto nelle ultime situazioni, senza entrare negli episodi: "ma è giusto che gli arbitri facciano gli arbitri e che gli allenatori accettino le decisioni con serenità".

"Non sono d'accordo, non mi piace. Lui lo sta facendo con qualità e intensità".