Garante privacy multa Tim per marketing, 27.8 milioni la sanzione

Garante privacy multa Tim per marketing, 27.8 milioni la sanzione

Spesso o addirittura ogni giorno?

Nella delibera ufficiale il Garante si sofferma sui numerosi trattamenti trattamenti illeciti dei dati messi in campo da TIM per effettuare l'attività di marketing, i quali hanno avuto un impatto su milioni di persone.

Una delle questioni salienti che hanno portato gli utenti a denunciare, e all'Autorità Garante a indagare sull'operato di TIM riguarda la ricezione delle chiamate promozionali, ricevute senza consenso, contro la volontà (espressa) dei clienti o malgrado l'iscrizione al registro delle utenze telefoniche nel registro pubblico delle opposizioni. "Le violazioni hanno interessato nel complesso alcuni milioni di persone". "Tim -prosegue la nota - ha dimostrato di non avere sufficiente contezza di fondamentali aspetti dei trattamenti di ei trattamenti di dati effettuati (accountability)", si legge in una nota del Garante della privacy.

Le chiamate promozionali indesiderate ed effettuate senza consenso rappresentavano infatti un'irregolarità nel trattamento dei dati personali, come confermato anche dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza.

Il caso più clamoroso?

Oltre alla sanzione, l'Autorità ha imposto a Tim 20 misure correttive, tra divieti e prescrizioni.