Francia: Macron 'dei ghiacci' rinnova impegno per il clima - Politica

Francia: Macron 'dei ghiacci' rinnova impegno per il clima - Politica

"Un sito web e i social network hanno lanciato vili attacchi riguardanti la mia vita privata". "Per più di un anno la mia famiglia e io siamo stati sottoposti a commenti diffamatori, bugie, pettegolezzi, attacchi anonimi, alla rivelazione di conversazioni private rubate e a minacce di morte". L'ex portavoce del governo in una dichiarazione ha denunciato "attacchi ignobili". "Il progetto per Parigi andrà avanti meglio senza di me".

Benjamin Griveaux, il candidato di En Marche, partito di Macron ha oggi annunciato il suo ritiro dalla corsa per diventare sindaco di Parigi. La situazione mette nei guai il partito di Macron, attualmente senza un candidato a sindaco della capitale francese. A questo punto, République En Marche dovrà trovare una figura per sostituire l'ex portavoce: secondo Le Monde, tra i nomi che circolano ci sono quelli del ministro della Salute, Agnès Buzyn, dei deputati Mounir Mahjoubi e Pierre-Yves Bournazel, del senatore Julien Bargeton o del sindaco del IX arrondissement, Delphine Bürkli.

A diffondere il tutto sulla rete, per sua stessa ammissione, è stato l'artista e militante russo, asilante politico in Francia, Piotr Pavlenski. Come se non bastasse, ieri, si è superato un ulteriore livello. Un impegno quello di Macron che però non convince ancora le associazioni ambientalistiche francesi che giudicano insufficienti le misure prospettate dal presidente.

Nel pomeriggio, è emerso che la diffusione del video era stata proposta in un primo tempo al sito di inchiesta on-line Mediapart, che però ha rifiutato. Secondo un ultimo sondaggio Odoxa-Cgi per Le Figaro, Griveaux si sarebbe piazzato in terza posizione, con il 16% delle preferenze, dietro ad Anne Hidalgo (23%) e alla candidata dei Républicains, Rachida Dati (20%). La sua uscita dalla corsa elettorale è anche un colpo per Macron, che sostenne fortemente la sua candidatura.