Formula 1, movimenti sul volante della Mercedes

Formula 1, movimenti sul volante della Mercedes

Ecco una breve spiegazione di quanto accaduto.L'argomento è il volante della W11 di Lewis Hamilton con un movimento in modo evidente sia in fase di accelerazione che in frenata; cosa che accade quando appare un messaggio sul display ("MARK").

Il sunto è che sono tre i vantaggi principali che possono esser tratti: minore usura degli pneumatici, gestione ottimizzata delle temperature di questi ultimi e miglioramento della velocità massima. Una soluzione che non ha però mancato di sollevare un polverone di polemiche dal momento che potrebbe essere considerata non conforme al regolamento tecnico del campionato perché consente variazioni "esterne" del setting al di fuori di quello confermato al parco chiuso.

La notizia è rimbalzata nel paddock e sui social dopo che gli addetti ai lavori, osservando gli onboard camera della vettura di Lewis Hamilton, hanno notato uno strano movimento del volante da parte del pilota inglese. Se ci dovessimo basare solo sulle sensazioni potremmo dire che ancora una volta le Frecce d'Argento sono le macchine da battere, ma la strada è ancora lunga. La FIA ha indagato e considerato regolare il sistema ma vuole verificare la sicurezza del pilota con lo sterzo che si muove e quindi confermata la regolarità saremmo di fronte alla Mercedes che continua a fare la storia della F1. "La Fia sa tutto del nuovo sistema - spiega l'ingegnere britannico -". Si tratta di un accorgimento pensato per non caricare eccessivamente le ruote posteriori nell'inserimento in curva, evitando che la vettura diventi instabile. Quanto però al funzionamento e tecnologia, Allison non si è troppo sbottonato: "Permette al pilota una dimensione extra di controllo sul sistema di sterzo".

A Barcellona prima giornata di test in vista della nuova stagione.