F1, Ferrari svela la nuova monoposto SF1000

F1, Ferrari svela la nuova monoposto SF1000

La monoposto, nel tradizionale colore rosso del Cavallino Rampante, si chiama SF1000.

Presenti alla presentazione il presidente della Ferrari, John Elkann, il vicepresidente Piero Ferrari e l'amministratore delegato Louis Carey Camilleri che ha ringraziato gli ingegneri e tutti coloro che hanno lavorato alla creazione delle nuove macchine, anche loro presenti al Valli di Reggio Emilia. Il nome è un tributo al traguardo dei mille Gran Premi che la Scuderia avrà disputato alla nona gara dell'anno.

Per "Sebastian e Charles questa è la seconda stagione insieme: hanno un talento incredibile e condividono una grande passione e l'orgoglio per la Ferrari".

La Ferrari non è nuova a sigle celebrative di anniversari: la SF90 dello scorso anno rimandava ai 90 anni di attività della Scuderia Ferrari, mentre la Ferrari 150 Italia, abbreviato in F150, si aggiungeva alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia, ricorsi nel 2011. Una monoposto che, soprattutto, dovrà garantire prestazioni e affidabilità per poter ambire a sogni iridati, frutto dello sviluppo della vettura dello scorso anno, come naturale che sia con regolamento e gomme che resteranno invariate. "La sfida che ci attende nel 2021 è una sfida epocale, uno dei cambi più grossi dall'inizio della Formula uno".

"Prima presentazione fatta lontano da casa e siamo tutti orgogliosi di farlo qui, in un luogo simbolico per il Paese". Ma la fame per la vittoria non viene meno e c'è ancora oggi, negli uomini della Gestione sportiva come nei ragazzi dell'Accademy.

Quando si presenta qualcosa di nuovo, come la Ferrari SF1000 di F1 mostrata al mondo ieri 11 febbraio, si attira moltissima attenzione. Così Sebastian Vettel alla presentazione della nuova monoposto Ferrari a Reggio Emilia. "Conosco le persone con cui lavoro, ho fiducia nella prossima stagione, non vedo l'ora di iniziare e spero di fare". E molto si gioca anche fuori dalla pista e la Ferrari ha dato il meglio di sé quando ha dimostrato di essere coesa in tutti i reparti.