Dopo 50 anni i Kansas City Chiefs vincono il Superbowl

Dopo 50 anni i Kansas City Chiefs vincono il Superbowl

Garoppolo crolla, Mahomes continua ad inventare. In quel momento tutti hanno pensato: ci risiamo, i soliti Chiefs che si sciolgono come neve al sole quando conta.

Shakira e Jennifer Lopez avevano infatti annunciato che l'halftime del Super Bowl lo avrebbero dedicato a Kobe Bryant.

La squadra ha senza dubbio nell'attacco il suo punto di forza.

A 24 anni Patrick Mahomes è diventato il secondo più giovane quarterback della storia a sollevare il trofeo Vince Lombardi, dopo Ben Roethlisberger. Nei playoff ha dimostrato di saper prendere per mano i suoi con sangue freddo e mano calda. Baltimore, la grande favorita, incappa su se stessa e perde coi Titans consegnando ai Chiefs la possibilità di giocarsi il championship in casa, privilegio che si erano sudati con le proverbiali sette camicie.

Bosa, prima scelta assoluta, è stato l'uomo del destino e il vero trascinatore di una difesa dominante in lungo e in largo e che sono certo sarà l'incubo di Mahomes questa notte (da tenere d'occhio anche Sherman ovviamente).

Che i Chiefs siano in crisi lo si capisce quando Moore intercetta un passaggio di Mahomes per Hill. Non per niente è cresciuto sotto l'ala protettiva di Brady ai Pats. Per questo non sottovaluterei anche la possibilità di un overtime.

L'attesa più grande, come da tradizione, non è concentrata solo sulla palla ovale e sulle stelle in campo. Quindici in tutto. E adesso, per la finalissima si è proprio superato pagando i costi di adozione a tutti gli animali presenti nel rifugio KC Pet Project fino al 2 febbraio.

Super Bowl 2020: oltre alla sfida tra San Francisco 49ers e Kansas City Chiefs, la strategia del marketing politicizzato porta con se' quella tra Trump e Bloomberg, nonché quella la NFL contro la Polizia della Florida, attaccata per il caso Corey Jones.