Dichiarazioni Bonucci dopo Milan Juventus: la rabbia del difensore

Dichiarazioni Bonucci dopo Milan Juventus: la rabbia del difensore

Si è detto più volte che la Juventus di Sarri è "una squadra senza identità" oppure, ancora peggio, "che è come quella di Allegri"; la partita di Coppa Italia tra i bianconeri e il Milan dovrebbe aver smentito anche i più convinti sostenitori di tali teorie. "Cristiano resta? Certo, non ci sono dubbi!" Siamo felici che sia con noi e speriamo sia il Messi della JuveIl presidente ci tiene a far conoscere a Sarri i ristoranti di Torino. Un modo, per il momento almeno, per negare l'interesse per Gigio Donnarumma.

IL CICLO JUVENTUS - "Questo è il decimo anno di Juventus, siamo sempre riusciti a cambiare cicli e continuare ad essere vincenti e competitivi". La stessa cosa quest'anno, siamo in linea con le aspettative. Solo un grande, eterno, Buffon ha tenuto in partita la Juve evitando un passivo peggiore. Noi abbiamo elementi di grandissimo livello, siamo contenti di quello che abbiamo e sono arrivati dei calciatori come de Ligt, Demiral, Rabiot e Ramsey. "Siamo contenti, e siamo in sintonia con il mister". Infine una battuta sull'ipotesi ventilata dalla Figc di introdurre il Var a chiamata delle squadre: "Siamo sempre stati aperti alla novità, poi sono da vedere i termini della richiesta. Sarà valutata dagli organi competenti e dalle società, poi vedremo il da farsi".