Coronavirus: prima vittima in Europa, un morto in Francia

Coronavirus: prima vittima in Europa, un morto in Francia

È di questi minuti la notizia di una prima vittima accertata da Coronavirus in Europa, si tratta di uno dei pazienti ricoverati in Francia. Dopo essere atterrato a Pratica di Mare su un volo militare, è stato trasportato allo Spallanzani dove trascorrerà il periodo di quarantena e dove è stato sottoposto a nuovi test. Le sue condizioni, secondo il primo bollettino medico dell'ospedale, "sono buone, presenta una febbricola e non manifesta altra sintomatologia". A confermalo è stata oggi 15 febbraio la ministra francese alla Salute, Agnes Buzyn: la vittima "era un turista cinese della provincia di Hubei (epicentro dell'epidemia del coronavirus, ndr), arrivato in Francia il 16 gennaio".

In totale, ha ricordato la ministra, vi sono stati undici casi confermati in Francia. Il primo caso fuori dal territorio asiatico, avvenuto in Europa, ha il volto di un uomo di ottant'anni, che era arrivato dalla Cina un mese fa circa. "Come abbiamo fatto negli ultimi giorni con l'Unita' di crisi della Farnesina, saremo in contatto con loro".

Intanto Niccolò, il 17enne di Grado bloccato a Wuhan per due volte a causa della febbre, è in Italia.