Coronavirus, Oms lancia l'allarme infodemia: troppe fake news

Coronavirus, Oms lancia l'allarme infodemia: troppe fake news

Infine, neppure l'olio di sesamo non uccide il coronavirus.

"Come avevamo preannunciato, appena la falsa notizia della sassaiola aveva iniziato a circolare questa si è rivelata l'ennesima fake, anzi, meglio in italiano, 'bufala', dietro la quale docenti e politici, soprattutto se interpretano il ruolo di classe dirigente, non dovrebbero mai andare, attendendo approfondimenti e accertamenti prima di abbandonarsi alle chiacchiere da bar", le parole del sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, in una nota.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dapprima rassicurato chiarendo come non vi sia alcuna evidenza che il Coronavirus possa essere contratto da animali come cani e gatti, aggiungendo come sia comunque buona norma lavarsi accuratamente le mani dopo essere entrati in contatto con gli animali. "Un aiuto in più contro un pericoloso virus... le fake news".

Psicosi da coronavirus, gli esperti rispondono alle fake news
Coronavirus. Ministero della Salute stringe accordo con twitter per contrastare le fake news

E persino l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dovuto muoversi per porre un freno alla diffusione di queste false informazioni. No. I vaccini contro la polmonite, come il vaccino pneumococcico e il vaccino contro Haemophilus influenzae di tipo B (Hib), non forniscono protezione contro il nuovo coronavirus. Un nuovo coronavirus (CoV) è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. 5.

Scrive per noiFrancesca Marras Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali.

Stesso discorso si può fare per il cibarsi di aglio - "benché questo alimento abbia proprietà antibatteriche" - e per i risciacqui con il collutorio: "alcuni tipi di prodotto possono eliminare alcuni microbi per alcuni minuti nella saliva in bocca, tuttavia, questo non significa che proteggano dall'infezione da 2019-nCoV". Questi includono disinfettanti a base di candeggina / cloro, solventi, etanolo al 75%, acido peracetico e cloroformio. Le persone anziane e le persone con condizioni mediche preesistenti (come l'asma, il diabete, le malattie cardiache) sembrano essere più vulnerabili a diventare gravemente malate con il virus. L'Oms consiglia alle persone di tutte le età di prendere provvedimenti per proteggersi dal virus, ad esempio seguendo una buona igiene delle mani e una buona igiene respiratoria. Alcuni trattamenti specifici sono in fase di studio e saranno testati attraverso studi clinici. Il virus è così nuovo e diverso che ha bisogno del proprio vaccino.