Complicanza da influenza: morta una bimba di 10 anni a Treviso

Complicanza da influenza: morta una bimba di 10 anni a Treviso

Una bambina di 10 anni è morta per un'encefalopatia necrotizzante acuta, ovvero una "rara complicanza neurologica post infettiva", una vera e proprio influenza fulminante che ha sconvolto l'intero ospedale di Treviso.

Virus influenzale letale per una bambina trevigiana di 10 anni. Secondo i medici del nosocomio trevigiano, la piccola, Emma Vitulli di Silea (Treviso) sarebbe deceduta per una probabile encefalopatia necrotizzante acuta, complicanza molto rara provocata da un'infezione. "Domenica sera, a causa del grave peggioramento dello stato generale e della sintomatologia febbrile, è stata portata al Pronto Soccorso del Ca' Foncello dove gli immediati accertamenti hanno evidenziato subito un quadro clinico estremamente grave".

La piccola aveva iniziato ad accusare febbre alta nella serata di sabato 25 gennaio 2020.

Il decorso della patologia è stato rapidissimo. Le condizioni di Emma sono rapidamente peggiorate e nonostante i tentativi di tenerla in vita del personale sanitario, purtroppo, Emma è deceduta. Tac e risonanza magnetica hanno confermato che la compromissione cerebrale era estremamente pericolosa, e nella notte tra domenica e lunedì la bambina è andata in coma. Per due giorni i medici hanno fatto tutto il possibile per aiutarla, ma purtroppo per la paziente non c'è stato nulla da fare. La morte è avvenuta nel pomeriggio di ieri.

Non esistono molti casi al mondo della encefalopatia acuta necrotizzante, è una patologia rara. "E' una patologia conseguente a infezioni virali, su base metabolica-immunomediata, tra le quali anche l'influenza di tipo B, assieme ad altri virus".

La progressione della malattia si è quindi risolta in pochissime ore, con un andamento devastante sul sistema nervoso centrale e dei centri vitali, e che è risultato immune a qualsiasi tipo di terapia.