Assicurazioni, entra in vigore la Rc auto familiare con il 'malus'

Assicurazioni, entra in vigore la Rc auto familiare con il 'malus'

Il Decreto Milleproroghe ha introdotto il concetto di Polizza RC Auto Familiare, ovvero l'estensione della classe di merito più bassa presente nel nucleo famigliare a tutti i veicoli indipendentemente dalla categoria.

La classe di merito "può essere trasferita anche tra veicoli che appartengono a diverse tipologie: dalla propria auto alla moto o dall'auto al furgone". Un emendamento approvato dalla Camera ha stabilito che la "retrocessione" avverrà se l'incidente (con responsabilità esclusiva o principale) costerà all'assicurazione più di 5000 euro (lasciando così fuori dalla penalizzazione i casi in cui gli incidenti sono meno gravi).

La riformulazione voluta dal Ministero dello sviluppo non solo fa sparire il rinvio ma punta invece sul malus individuale. Sul "malus" sono giunte tante perplessità, come quella del Codacons, che vi ravvede il rischio di "annullare del tutto i vantaggi della norma, poiché un declassamento così forte di fatto annullerebbe i risparmi economici per le famiglie, il vero motivo della legge sulla RC auto familiare".

Lo afferma il Codacons in una nota. Piuttosto che pensare a interventi atecnici e iniqui, bisogna intervenire con determinazione sui costi di sistema riducendo, ad esempio, le frodi, ancora troppo estese, combattendo l'evasione assicurativa, educando alla sicurezza stradale. L'emendamento sottolinea solamente che la penalizzazione può arrivare sino a 5 classi di merito.

Quali sono i requisiti per l'assicurazione auto familiare? "In caso di rifiuto o di ostacoli nell'esercizio di tale diritto, si configurerebbe una violazione delle norme vigenti, e per questo invitiamo i consumatori a segnalare al Codacons qualsiasi comportamento scorretto che porterebbe a una raffica di denunce penali". Sempre secondo l'indagine, il vantaggio potrà riguardare circa 3 milioni di famiglie e di queste, a livello territoriale, il 25,2 % risiede nel Centro Italia, il 14,7 % nel Nord Est. Con l'RC familiare decade anche questo vincolo e, dal 16 febbraio 2020, data in cui entrerà ufficialmente in vigore la nuova norma, gli automobilisti italiani potranno utilizzare la classe di merito più favorevole per assicurare anche veicoli già di proprietà del nucleo familiare. Ribadisco, dunque, che dal 16 febbraio le imprese assicuratrici sono obbligate ad applicare le disposizioni sulla responsabilità civile auto familiare. A fronte di ciò il problema fatto uscire dalla porta rientra dalla finestra: le compagnie aumenteranno i prezzi e rivedranno le componenti tariffarie per far sì che questa operazione sia un gioco a somma zero. Stessa riduzione viene concessa quando l'interessato provvede, entro trenta giorni dalla contestazione della violazione, alla demolizione del veicolo (ma non prima di aver comunicato l'intenzione all'organo che ha rilevato la violazione).