Ancelotti: "Addio al Napoli? Ora andiamo meglio entrambi. Sarri, vediamo in Champions"

Ancelotti:

"Rigenerato dall'Inghilterra? Non aveva bisogno di essere rigenerato". L'ex allenatore del Napoli è tornato sull'esperienza in azzurro, conclusasi lo scorso dicembre: "Sono stato bene, il giudizio riguarda i risultati e non erano stati all'altezza del valore della squadra". È stata una bella esperienza, ma ormai è chiusa. "La città è straordinaria, vale sempre la pena viverla ed è lì che mi aspetta per le vacanze". Clicca qui per ulteriori aggiornamenti. È stata una scelta giusta sia da parte della società che da parte mia, vado meglio io e va meglio il Napoli.

Sarri? Sta facendo il suo lavoro, è primo in campionato e ora inizia la Champions League. La Lazio ha trovato continuità, è un avversario fastidioso con Immobile in stato di grazia: così tutto è possibile. Sul difensore inglese però, c'è da registrare l'interesse dell'Everton di Carlo Ancelotti che ha preso contatti con l'agente del giallorosso. Hanno trovato la soluzione giusta, credo diventerà un titolare dell'Inter anche se oggi parlare di titolarità è difficile. "E in ogni caso ci vuole un po' di tempo per adattarsi", l'analisi di Ancelotti. Il calcio di Gasperini e Juric attrae molto, crea emozione e intensità. Cristiano Ronaldo? E' un fenomeno, per un allenatore lui è un giocatore fondamentale.