Vittorio Brumotti racconta l'aggressione subita a Monza

Vittorio Brumotti racconta l'aggressione subita a Monza

L'inviato finalese di Striscia La Notizia Vittorio Brumotti era intento oggi in uno dei suoi classici servizi per documentare lo spaccio di droga a Monza ed è stato raggiunto da due persone armate di coltelli che lo hanno colpito. L'aggressione ha avuto luogo alle ore 14:00 a Monza, in via Azzone Visconti.

Ormai da anni il noto inviato di Striscia La Notizia Vittorio Brumotti realizza per il popolarissimo TG satirico di Mediaset delle video inchieste nelle più note piazze di spaccio italiane. A scagliarsi contro di lui due spacciatori, che non hanno esitato ad usare le maniere forti.

Secondo gli accertamenti della Polizia, che ha aperto un'indagine sulla vicenda, l'operatore sarebbe stato aggredito da due cittadini nordafricani che gli avrebbero anche strappato dal giubbotto una telecamera spy pen. Un ragazzo dei nostri è rimasto ferito ad una gamba, io ringrazio sempre il giubbotto antiproiettile.

Il leader della Lega Matteo Salvini ha amaramente condannato l'accaduto dalla sua popolarissima pagina Twitter - conta infatti oltre un milione e 190mila followers, tutt'ora in crescita costante - descrivendo l'aggressione come un 'attacco vile', queste le sue parole: "Esprimo tutta la mia solidarietà a Vittorio Brumotti e alla troupe di Striscia La Notizia per la vile aggressione subita ieri a Monza". Gli aggressori sarebbero tuttavia riusciti a fuggire.

La presenza di Brumotti e dei suoi collaboratori, hanno probabilmente infastidito i malviventi che in quel momento stavano "lavorando".