Terremoto di magnitudo 7.7 registrato: ora allerta Tsunami

Terremoto di magnitudo 7.7 registrato: ora allerta Tsunami

Una violentissima scossa di terremoto di magnitudo 7.7 è stata registrata il 28 gennaio 2020 al largo di Cuba e della Giamaica.

Epicentro nel mar dei Caraibi a considerevole distanza dalle coste di Cuba e Giamaica: rispettivamente 160 e 120 km dall'epicentro.

Secondo i dati ufficiali diffusi dall'USGS (centro sismico statunitense) il terremoto ha raggiunto la magnitudo 7,7 sulla scala Richter, con l'ipocentro individuato a soli 10 km di profondità. Le isole sono in una zona difficile da raggiungere e quanto sta accadendo potrebbe provocare danni ingenti a strutture e mettere in pericolo tante persone.

Si attendono ulteriori aggiornamenti. La scossa è stata distintamente avvertita anche alle Bahamas e in Honduras e migliaia sono le segnalazioni da Haiti; evaucazioni sono state disposte anche in Florida ed in particolare a Miami e in altre località nel sud dello stato. "Potenziale per la minaccia di tsunami in tutti i punti a 300km dall'epicentro" per Cuba, Isole Caiman e Jamaica, ha detto la geologa Christa Von Hillebrant-Andrade, che dirige il programma Tsunami della NOAA. Il rischio è infatti che a causa dell'intensità del terremoto e dell'ipocentro superficiale possano essersi generate onde anomale di almeno un metro e dunque potenzialmente pericolose.