Stefano Bettarini: "Ho vissuto la separazione in maniera devastante"

Stefano Bettarini:

Domani, 16 gennaio 2020, tornerà un nuovo appuntamento con Rivelo, talk show in onda su Real Time, condotto da Lorella Boccia. Ospite della puntata, Stefano Bettarini, ex calciatore ed ex marito di Simona Ventura, il quale senza filtri, ha raccontato i diversi aspetti della sua vita privata, professionale e l'importanza del valore della paternità.

Intervistato dall'ex ballerina di Amici, Lorella Boccia, Bettarini apre il suo cuore e ritorna a parlare dei problemi che ha condiviso con Simona Ventura: "Le mie dichiarazioni sui tradimenti reciproci durante il matrimonio con Simona Ventura?". Sono volato immediatamente a Milano, mentre andavo ho chiamato la mamma, che era a sua volta fuori, e mi ha un po' tranquillizzato dicendo che aveva parlato con la ragazza e che non era in fin di vita. Tra le sue storie d'amore più note c'è pure quella con Simona Ventura, sicuramente la sua relazione più famosa per il pubblico. "Al GF dissi che non riuscivo a superare la separazione, il divorzio, perché comunque per me è stato un lutto. Ho sofferto io, hanno sofferto i miei figli". Durante la trasmissione, l'ex calciatore confessa il suo stato d'animo in merito al divorzio con l'ex moglie, poi passa alla delicata vicenda che ha visto coinvolto suo figlio Niccolò, quando venne aggredito nel 2018 fuori da un locale notturno.

Ma come spesso succede, la separazione lascia una cicatrice profonda e nel pieno della crisi ci si può sentire vulnerabili. Però fino a quando non lo vedi con i tuo occhi non credi. In quel momento ti passano mille cose per la testa. "Poi ho visto che aveva preso 13 coltellate però fortunatamente nessuna di queste aveva leso organi vitali". Oggi la Ventura è felicemente fidanzata e prossima al matrimonio con Giovanni Terzi, ma i rapporti fra il suo ex Gerò Carraro e Stefano non sembrano essere stati dei migliori. "Una persona deve entrare in punta di piedi... deve voler bene ai figli non suoi come se lo fossero. Questo attrito non giovava ad avere un buon rapporto con la mia ex moglie e a fare in modo che questa famiglia allargata potesse funzionare". "Aver smesso troppo presto di giocare a calcio... L'esordio in Nazionale con Trapattoni, persona straordinaria che ancora oggi sento".