Sardine Bologna, Santori: "Piazza strapiena, siamo 40 mila"

Sardine Bologna, Santori:

In compagnia del collega e amico Mattia Santori, il fondatore del movimento, Sergio ha ringraziato tutti per l'affetto ricevuto. Le sardine hanno superato i pronostici, che davano circa 30 mila partecipanti, e ci si attende che i numeri salgano ancora.

Matteo Salvini e la Lega "vincono" il braccio di ferro sulla piazza del municipio della cittadina in provincia di Reggio Emilia, noto per l'inchiesta "Angeli e Demoni": la questura ha confermato la disponibilità al Carroccio, dal momento che gli spazi pubblici in campagna elettorale spettano prima ai partiti in corsa per il voto alle prossime elezioni regionali, in programma domenica 26 gennaio. "Sul populismo abbiamo già vinto: Salvini va nei bar e si fa selfie, noi riempiamo le piazze". "Sergio - prosegue Santori - oltre a parlare davanti alla piazze, ha anche un lavoro che rischia di perdere o che probabilmente ha già perso perché le solite buffonate di Salvini portano altri buffoni a scatenare un sacco di odio nella vita reale". Si parlerà di pace, discriminazioni, omofobia. "E non violenza, la nostra battaglia". Ma da una posizione chiara, è stato lui a chiamarci, ci andremo in quanto portatori di esperienze e di senso civico. "È un periodo un po' difficile, ma le Sardine mi stanno aiutando tanto", aveva concluso Sergio. Anche la frequenza dei messaggi (solo oggi sono decine i tweet nel profilo) farebbe pensare a un fake.

Tramite una nota ufficiale sui social, infatti, i rappresentati delle sardine affermano che esista una sorta di accordo, più che legge, tramite il quale durante campagna elettorale i partiti posso godere di una sorta di precedenza. Conto alla rovescia quasi terminato per il secondo appuntamento bolognese del gruppo nato dalla creatività di quattro giovani, tra cui un'aretina, che hanno scelto di far sentire con forza la loro voce.

Queste le dichiarazioni ufficiali delle Sardine reggiane sul futuro della manifestazione del movimento programmata per giovedì 23 dalle 19 a Bibbiano.