Popolare Bari, Gualtieri: "Rilancio entro metà anno" - Economia Roma

Popolare Bari, Gualtieri:

Oggi è stato ascoltato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che ha auspicato "forme di incentivo" a favore dei piccoli azionisti da parte del Fondo Interbancario.

Per questo "la funzione di un soggetto pubblico come Mcc è da noi concepita come quella di un aggregatore e volano per consentire che si rafforzi l'efficienza del mercato del credito del Mezzogiorno", per evitare che si crei un meccanismo di "avvitamento" tra inadeguatezza del sistema bancario locale e "nanismo del sistema produttivo". Successivamente sarà la contestuale ricapitalizzazione della banca da parte di Mcc, del Fitd e di investitori privati che potranno "auspicabilmente essere individuati".

La capillarità della presenza della ex Banca Tercas sul territorio abruzzese, prima regione per numero di filiali nel gruppo Popolare di Bari, sia punto di forza per il rilancio della struttura finanziaria. Il divario di sviluppo "del Sud si è ampliato" e "deriva in larga misura dalla minore produttività delle imprese meridionali, anche per la loro minore dimensione", ha spiegato il ministro. Gualtieri ha spiegato che "i recenti accadimenti confermano ancora una volta che il nuovo regime europeo per la gestione delle crisi bancarie introdotto con la Comunicazione sul sistema bancario del 2013 e completato poi con la direttiva sulla risoluzione delle banche segna uno spartiacque nella gestione dei dissesti bancari". Il dialogo con la Commissione Ue sulla trasformazione delle dta presenta "tempi incompatibili con le esigenze" della Popolare di Bari e potrebbe portare "presumibilmente a una posizione di diniego" al via libera.