Nascono le Aerolinee siciliane spa: A Caltagirone l'atto costitutivo

Nascono le Aerolinee siciliane spa: A Caltagirone l'atto costitutivo

Gli azionisti fondatori sono stati accolti da Luigi Crispino, anima del progetto per dare vita a una compagnia aerea di bandiera dell'isola noto per la sua esperienza con Air Sicilia, la prima compagnia aerea siciliana di cui si ha memoria in volo, fondata del 1994 e poi fallita. La compagnia è stata formalmente costituita alla ore 13.30 presso l'Istituto di sociologia Luigi Sturzo di Caltagirone alla presenza dei soci riuniti in assemblea.

Aerolinee Siciliane è una compagnia aerea che sin dalla sua ideazione si basa sul principio dell'azionariato popolare. Del Consiglio di sorveglianza, faranno parte Elio Guastella, Stefano Spampinato, Claudio Melchiorre, Guendalina Lo Monaco, Aldo Di Benedetto. Nel Consiglio di Gestione sono stati, invece, eletti: Luigi Crispino, Piero Berti, Giacomo Guasone. La somma del capitale sociale obiettivo della compagnia sarebbe di 10 milioni di euro e la speranza che i fondatori nutrono è quella di poter volare già a partire dal 14 giugno 2020. "La scelta di SISAC SpA di investire in questo progetto - ha dichiarato Elio Guastella, presidente del Consiglio di Sorveglianza - deriva dalla volontà di contribuire allo sviluppo del territorio siciliano, perché possa finalmente popolarsi di altre aziende solide e ben amministrate. Un modello d'impresa che ricostruisce fiducia e credibilità tra le persone, in armonia con la dichiarazione aziendale: il popolo per il popolo". In effetti, con un tasso di riempimento degli aerei che supera il 90% e una previsione di crescita dei passeggeri a due cifre per i prossimi dieci anni, la compagnia si appresta a diventare un importante realtà dell'economia siciliana.

Gli azionisti frazionari sono la terza categoria che partecipa agli organi della SpA attraverso una cooperativa di piccoli azionisti. Sul sito sono presenti i moduli per sottoscrivere le azioni: un minimo di 2000 euro per soci individuali, da diecimila euro in su per le aziende.

A completare i cinque manager di questa governance, ci sono un consigliere indipendente, richiesto dalle norme civilistiche, e il rappresentante di una speciale fondazione creata da Luigi Crispino e la sua famiglia, intitolata a Air Sicilia.