Libia: Putin, spero che appello tregua sia ascoltato

Libia: Putin, spero che appello tregua sia ascoltato

E avverte: "La nostra reazione sarà severa se la tregua verrà violata dal campo nemico". Lo ha dichiarato il presidente russo, Vladimir Putin, dopo aver incontrato a Mosca la cancelliera tedesca, Angela Merkel, a proposito della situazione in Libia. Nell'intento di convincere anche il leader turco Recep Tayyip Erdoğan a partecipare Merkel volerà ad Ankara il 24 gennaio. Quanto ai mercenari russi del famoso Wagner group che combattono in Libia, Putin ha sottolineato che "non sono pagati dalla Russia e non rappresentano la Russia" e ha precisato che "molti mercenari vengono da Idlib", in Siria.

Della conferenza di pace a Berlino Putin ha detto che è uno sforzo apprezzabile, ma serve un negoziato preliminare con le parti libiche.

Intanto Erdoğan ha ricevuto oggi il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, che gli ha ribadito la necessità di una soluzione per via politica.