Legge elettorale, Matteo Salvini: "Mi auguro si dia parola al popolo"

Legge elettorale, Matteo Salvini:

"Le posizioni si sono cristallizzate", ammette il capogruppo di Iv Francesco Bonifazi che però rimarca: "Per noi l'organo che decide il calendario del Senato è la conferenza dei capigruppo, per il presidente Gasparri no. Vediamo". "Magari - proseguono ironicamente Lagrotteria, Giancotti ed Albano - dopo il 26 gennaio il sindaco, una volta smaltita la delusione per il pessimo risultato elettorale conseguito (perché questo avverrà e ne siamo certi), inizierà a prendere coscienza, forse, dei problemi che attanagliano la nostra cittadina, pur mantenendo la cronica incapacità a darne soluzione alcuna". "A me la gente che perde l'onore fa un'immensa tristezza, la gente che sacrifica la sua dignità per salvare la poltrona fa un'immensa tristezza" ha detto Salvini nel corso di un comizio a Borgo Val di Taro. "Gli unici che istigano all'odio e alla violenza sono loro". Il precetto evangelico non sia applicato nei confronti del leader della Lega, come ha fatto il gestore del bar Santa Lucia di Casalecchio in provincia di Bologna, quando oggi ha impedito a Salvini e ai suoi simpatizzanti di entrare, peraltro probabilmente commettendo un reato, visto che un bar è un locale pubblico e, diversamente dai ristorante, non può selezionare la clientela. A me non piace comunque quella del SIC tra le felpe di una campagna elettorale.

Intanto è andata in scena la quarta riunione della Giunta delle immunità del Senato sul caso Gregoretti. Dopo il caso di Modena e dell'aperitivo al Pub Mr. Brown, ecco che a Casalecchio di Reno la storia si ripete.

Anche nella seduta del 15 gennaio la discussione a Palazzo Madama è rimasta impantanata. Ma ha delegato a Gasparri la decisione sulla data, anche se ha annunciato una telefonata con lui per oggi. Salvini ha inoltre attaccato il Partito democratico, in quanto, a suo dire, "vuole cancellare i decreti sicurezza" che avrebbero rafforzato le attività per la confisca dei beni mafiosi.

A chiedere la convocazione della Giunta per il Regolamento è stata l'opposizione, che rivendica la conferma del voto dell'Immunità per lunedì.

In particolare sono stati chiesti documenti sulle condizioni di salute dei migranti a bordo, e altri per valutare se ci fosse un eventuale rischio di terroristi sulla nave e per sapere quale ministero avesse deciso di impedire lo sbarco.