Lecce-Inter, Conte: "Young non è pronto, Vecino indisponibile"

Lecce-Inter, Conte:

"In questo momento abbiamo delle difficoltà in quanto siamo in emergenza e devo cercare di mettere in campo una squadra equilibrata", dichiara Liverani nella conferenza stampa della vigilia. Quella di domani contro l'Inter è sulla carta una gara impari, come è stata quella con la Juventus che, però, siamo riusciti a pareggiare.

"Vecino non sarà a disposizione per la partita col Lecce".

Sull'atteggiamento da avere nel girone di ritorno che prenderà il via proprio con la sfida contro il Lecce: "Di abbordabile in questa partita non c'è niente, è la prima del girone di ritorno, dobbiamo avere la stessa determinazione delle prime partite, la stessa concentrazione". Tornare a Lecce per me rappresenta sempre una grande emozione, li sono nato, cresciuto, diventato uomo, sempre una grandissima emozione e qualcosa di speciale tornare al Via del Mare dove ho esordito con la maglia del Lecce, è nel mio cuore e ci rimarrà per sempre. Chiedo sempre segnali di concretezza e me lo aspetto anche domani.

Sulla possibilità di vederlo in campo: "Young è appena arrivato, questa è una squadra che lavora da sei mesi sui meccanismi in fase di possesso e non possesso".

COSA SERVIRA' - "Ripetere quanto fatto nel girone d'andata sarà molto difficile, detto questo, l'unico modo che possiamo avere per ripetere il girone d'andata è allenarsi molto di più, questo è molto importante".

LAZARO - "I discorsi tecnici li affronto quando mi vengono a chiedere, a volte vanno accettate, la mia porta è sempre aperta pronto ad ascoltare tutto e tutti". Gestiremo la situazione legata a Matteo, nella sua testa era già a Roma e voleva restare.