E’ un 14enne l’ivoriano trovato morto sul volo Air France

E’ un 14enne l’ivoriano trovato morto sul volo Air France

Repubblica riporta una nota del ministero dell'Interno. "Ani Guibahi Laurent Barthélémy - si legge - nato il 5 febbraio 2005 a Yopougon, distretto di Abidjan, allievo del 4 anno a Niangon Lokoua (sottodistretto di Yopougon)". La sua identità è stata confermata dai genitori.

Veniva dalla Costa d'Avorio, si chiamava Laurent, aveva soltanto 14 anni e sognava una nuova vita in Europa. Pensiamo che sia entrato nel perimetro dell'aeroporto scavalcando un muro. Nel 2017, 8.753 migranti di età compresa tra 14 e 24 anni dalla Costa d'Avorio sono arrivati in Italia, tra cui 1.263 donne e 1.474 minori non accompagnati, secondo i dati della Ong italiana, Cevi. In effetti nel vano dove di ritrae il carrello per l'atterraggio ovviamente privo di pressurizzazione e riscaldamento, una volta raggiunti i 9, 10 metri di altitudine, si raggiungono i -50 gradi.

Il ministero specifica di aver visto le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto. Fonti della sicurezza aerea ivoriana hanno fatto notare che "al di là del dramma umano, emerge una breccia enorme nella sicurezza dell'aeroporto Felix Houphouet-Boigny di Abidjan". Chi lo ha portato fin lì? "Se i casi di passeggeri clandestini, soprattutto adolescenti, nascosti nel vano del carrello di atterraggio, sono stati numerosi, l'ultimo registrato in Francia risaliva all'aprile del 2013- sottolineaa l'Ansa-".

Il piccolo ragazzino trovato morto in aereo, dentro il carrello dopo l'atterraggio, ha un nome e un cognome.

Intanto dopo l'assurda tragedia il governo ivoriano afferma di aver "intrapreso il rafforzamento delle disposizioni di sicurezza nell'aeroporto" attraverso diverse misure, in particolare "il divieto di passaggio nella zona adiacente all'area aeroportuale per creare una zona cuscinetto di sicurezza intorno l'aeroporto".