Coppa Italia: qualificazione in discesa per Juve e Milan

Coppa Italia: qualificazione in discesa per Juve e Milan

La dimostrazione che tutti i grandi club si concentrano su questa competizione. Stefano Pioli anticipa così i temi della sfida che aspetta il Milan mercoledì 15 gennaio alle ore 18 contro la Spal, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia 2019/2020. Il secondo incontro in programma, Milan-Spal, è sulla carta meno equilibrato: i rossoneri non dovrebbero avere problemi ad imporsi contro gli estensi che occupano l'ultimo posto in Serie A e anche perchè l'effetto Ibrahimovic, in gol alla prima da titolare con il Cagliari, ha riacceso l'animo dei tifosi che accorreranno in 30 mila a San Siro.

Sulle difficoltà in casa: "Purtroppo abbiamo raccolto troppe poche vittorie davanti ai nostri tifosi, partite che andavano sbloccate e che forse avremmo anche vinto, non dico facilmente, ma situazioni in cui dovevamo portare a casa la vittoria. Adesso però dobbiamo concentrarci sul nostro presente e sul nostro futuro". "Contro la Spal ci aspetterà una partita difficile, combattuta come è normale in Italia e quindi dobbiamo essere preparati".

Il tecnico rossonero non si sbottona sulla formazione ma lancia indizi importanti: "Dopo Cagliari diversi giocatori hanno riportati piccoli infortuni e non so se recupereranno per domani. Di sicuro saremo competitivi". Ci ha provocato molto dispiacere, ma c'è la possibilità di rifarsi domani.