Ultime Juventus, l’amarezza di Ronaldo: "Non è quello che volevamo"

Ultime Juventus, l’amarezza di Ronaldo:

Non abbiamo fatto una partita negativa, abbiamo fatto un primo tempo con poca testa, ci siamo allargati e su ogni palla persa concedevamo tempo e spazio, poi abbiamo fatto una buona ripresa.

Che loro facessero questo tipo di partita, perché rientrava nelle proprie caratteristiche, me lo aspettavo poi le difficoltà ce le siamo create da soli con un primo tempo senza testa. "Nel primo tempo c'era la sensazione ci fossero poche energie mentali, nel secondo tempo la squadra ha reagito e ha anche creato i presupposti per vincerla".

Oggi la Juventus ha giocato con il fuoco e si è bruciata, doveva sicuramente stare più attenta in tutte le situazioni e non concedere facili occasioni come quelle lasciate alla formazione di De Zerbi. Nel finale si poteva vincere. Su Ronaldo: "Deve acquisire un pizzico di brillantezza, ma mi pare abbia preso la strada della risalita". La mancanza di lucidità è dovuta al fatto che veniamo da due partite dispendiose, ricaricarsi non è sempre semplice, può essere dipeso anche da questo. Il difensore è stato autore di un passaggio scellerato, mentre il portiere con un intervento goffo si è praticamente buttato da solo il pallone in rete. "Dovevamo avere maggiore accortezza". Buffon? Su un gol si va analizzare l'ultimo errore, ma qui c'è una serie di errori incredibili.