Tariffe: da 1 gennaio elettricità -5,4% gas +0,8%

Tariffe: da 1 gennaio elettricità -5,4% gas +0,8%

Bollette 2020, le tariffe per il gas e l'elettricità presenteranno alcune novità e almeno per i primi tre mesi dell'anno andrano incontro ai consumatgori. Le variazioni intervenute sulle tariffe riguardano la materia prima che ha un peso sui consumi elettrici di circa il 45% e sui consumi del gas di circa il 38%. Rispetto all'anno scorrevole, quindi, il risparmio complessivo per la famiglia tipo per elettricità e gas è di circa 125 euro all'anno, secondo l'Arera.

Per quanto riguarda l'aggiornamento delle condizioni di tutela del primo trimestre 2020, le variazioni riflettono sia la debolezza della congiuntura economica, sia temperature stagionali miti. Per quanto riguarda la bolletta del gas la spesa sarà di circa 1.040 euro, con una variazione del -9,5% rispetto all'anno precedente, un risparmio di circa 109 euro in un anno. Per le famiglie in stato di bisogno va ricordata l'importante agevolazione dei Bonus sociali, resi automatici in bolletta dal 2021 per tutti gli aventi diritto.

Il testo del Milleproroghe ha ripreso anche dal sub-emendamento Pirro il termine di 90 giorni per l'adozione del decreto ministeriale che dovrà fissare criteri e requisiti per l'iscrizione nell'albo dei venditori e del decreto che dovrà stabilire (neretti nostri) "le modalità ed i criteri dell'ingresso consapevole nel mercato dei clienti finali tenendo altresì conto della necessità di concorrenza, pluralità dei fornitori e di offerte nel libero mercato".

Una riflessione arriva anche dall' Unione Nazionale Consumatori. Si arriva così al -5,4% per l'utente tipo in maggior tutela.

Per il gas l'andamento è determinato da un leggero aumento della spesa per la materia prima (+1,3% sulla spesa della famiglia tipo), legata principalmente alle quotazioni attese nei mercati all'ingrosso nel prossimo trimestre invernale, controbilanciato da un calo delle tariffe regolate di trasporto e distribuzione (-0,4%) e da un leggero calo anche per gli oneri generali (-0,1%). Si arriva così al +0,8% per l'utente tipo in tutela.

Il presidente di Arera, Stefano Besseghini, commenta: "I dati odierni confermano la correttezza delle scelte operate in passato".

Ma per quale motivo i costi per l'energia elettrica sono in calo, mentre quelli per il gas naturale sono in lieve crescita?

L'aumento per le bollette del gas, che segue il rincaro del +3,9% del precedente trimestre, preoccupa il Codacons "considerando che avviene nel periodo in cui sono maggiori i consumi": l'associazione sottolinea che "rimane inoltre irrisolta la questione dell'eccessiva tassazione sull'energia: a partire dal prossimo anno su ogni bolletta del gas gli italiani pagheranno il 42,66% di imposte e oneri vari, 34,4% per la luce".