Serena Enardu risponde per le rime ad Anna Pettinelli

Serena Enardu risponde per le rime ad Anna Pettinelli

L'ex tronista di Uomini e Donne svela: "Abbiamo pianto insieme". Nonostante la rottura il figlio di lei continua a sentire l'artista sardo: "Abbiamo provato a parlare, ma niente". Sono stati due anni di "una storia interessante" ma non sono mancate le difficoltà. Sono molto legati per il loro passato e perché genitori di Nicola, c'è tra loro tanto affetto, sono amici, si confidano le loro rispettive "cose private".

La showgirl, inoltre, dallo studio di 'Vieni da me' si è scusata rispetto all'utilizzo improprio del termine 'bullismo' in riferimento ai rapporti con le ex ragazze di 'Non è la Rai' di cui ha parlato nel programma radiofonico 'I Lunatici': "C'era solo sano antagonismo", ha precisato. Quando Pago è a Cagliari, si vedono e si sentono.

La 47enne ha poi ammesso che Nicola, il bambino nato 10 anni fa dall'amore con Pago, gli ha sempre raccontato che Serena lo trattava benissimo. Diversi fan si sono complimentati: "Meravigliosa!", "Che bella che sei", "Io ti farei presidente del consiglio", "Mamma mia quanto sei bona", "Che bel corpo che hai...", "Ora possiamo anche morire...", "Come sei sexy", "Stupenda", solo per citarne alcuni. Lui mantiene un rapporto con mio figlio Tommaso, che lo percepisce come un papà. Quello con Serena, invece, si sarebbe interrotto. Anche nell'auspicio per il futuro, Serena torna a parlare di Pago e della possibilità che il loro non sia stato un addio: "Mi auguro che mio papà Giorgio vinca la sua lotta contro il brutto male che lo ha colpito, il resto è risolvibile". Una donna esasperata, sola e spenta. Cavalli vive sotto scorta e Miriana per un periodo ha dovuto anche cambiare casa, trasferirsi in un luogo più sciuro, per fortuna era un falso allarme. "Hanno vinto la parte ludica, i balletti e il tradimento che non c'è stato con Alessandro". Sono stata giudicata in modo crudele, in pochi hanno realmente capito il mio malessere. Questo Natale lo dedico alla persona che amo: "mio figlio Tommaso".

Scritto da: Annamaria Capozzi il 11/12/2019.