Nord Corea: "Condotto test missilistico molto importante"

Nord Corea:

Da un lato, Kim Jong-un avrebbe garantito l'avvio del processo di denuclearizzazione che - a detta di Trump - è un processo già iniziato "e si sta muovendo rapidamente".

Martedì, il ministero degli Esteri della Corea del Nord ha ripetuto la richiesta a Washington di cambiare le sue "politiche ostili" e ha dichiarato che spetterà a Washington decidere quale "regalo di Natale" arriverà alla fine dell'anno.

Pyongyang non ha fornito dettagli sul test, sottolineando però che i risultati "avranno un effetto importante sul cambiamento della posizione strategica della Repubblica democratica popolare di Corea nel prossimo futuro". Attraverso l'agenzia di stampa KCNA, Pyongyang ha annunciato un test 'molto importante' dall'area di lancio per vettori a lungo raggio.

Gli analisti ritengono che la Corea del Nord potrebbe lanciare un satellite spaziale se non ottenesse concessioni dagli Stati Uniti.

Mentre la pressione statunitense sullo sblocco delle trattative sul nucleare si intensifica, la Corea del Nord effettua un test su un missile a lungo raggio. "Sarei sorpreso se la Corea del Nord agisse in modo ostile", ha detto Trump ai giornalisti alla Casa Bianca prima di partire per la Florida. Dopo ripetuti fallimenti, la Corea del Nord ha messo in orbita con successo un satellite per la prima volta nel 2012, lanciato dallo stesso sito usato per il missile odierno.

La Corea del Nord ha condotto i suoi ultimi test nucleare a settembre 2017 e di un missile intercontinentale a dicembre 2017. È un timing simbolico, perché al Nord effettivamente sanno che per Trump il 2020 sarà un anno cruciale, quello in cui riconquistare la presidenza e magari portare in dote ai suoi elettori un grande accordo con un nemico dell'America. La sue accuse agli Usa sono contenute in una dichiarazione che è una risposta alla recente condanna da parte di sei paesi europei dei tredici lanci di missili balistici di Pyongyang dallo scorso maggio.