Moody's rivede outlook banche, da negativo a stabile

A comunicarlo è l'agenzia di rating spiegando che le prospettive per il 2020 sono quelle di una progressiva riduzione dei crediti deteriorati con un miglioramento delle condizioni di finanziamenti e di una stabilità del capitale.

L'outlook di Moody's sulle banche italiane passa da negativo a stabile. Nel rapporto pubblicato oggi (4 dicembre 2019) si legge: "Prevediamo che i prestiti problematici delle banche italiane si ridurranno nel 2020 per il quinto anno consecutivo", spiega Fabio Iannò, vicepresidente senior presso Moody's. "Teniamo anche conto delle nostre previsioni per una crescita debole ma positiva del Pil italiano e delle nostre prospettive stabili sul rating del debito sovrano italiano". "Gli indici di capitale sembrano destinati a rimanere stabili, con quasi tutti i finanziatori che segnalano buffer confortevoli al di sopra dei requisiti normativi". La generazione di profitti e' per altro debole per effetto delle ancora elevate perdite sui prestiti e degli elevati costi operativi.

L'agenzia di rating Moody's dà la spinta alle banche italiane di Piazza Affari.

Sul Ftse Mib gli ordini di acquisto premiano cosi' Banco Bpm (+3,57%), Ubi Banca (+1,99%), Intesa Sanpaolo (+1,65%), Finecobank (+1,61%) e Bper (+1,54%).