Mercato, la Fiorentina vuole blindare Chiesa. Commisso: "Con il padre incontro positivo"

Mercato, la Fiorentina vuole blindare Chiesa. Commisso:

Su Vincenzo Montella, ex tecnico rossonero ed oggi tornato in viola, il Presidente della Fiorentina ha evidenziato: "Non ho mai avuto un contrasto con chi ho lavorato: nessuno mi lascia e io non caccio nessuno". Questa partita resterà storica perché è la prima che la squadra vince sotto ai miei occhi. Il numero uno della Fiorentina analizza poi il match: "Faccio i complimenti ai ragazzi perché hanno giocato con coraggio e la giusta grinta, temevo la beffa dopo essere rimasti in 10 ma così non è stato". Adesso guardiamo di giorno in giorno cosa accadrà.

Ma l'attesa per il futuro di Ibrahimovic sta per terminare visto che gennaio si avvicina e lo svedese dovrà prendere una decisione: "Andrò in una squadra che deve vincere di nuovo, che deve rinnovare la propria storia, che è in cerca di una sfida contro tutti". Se avessimo vinto con il Verona saremmo stati dalla parte sinistra della classifica, ora siamo a destra e dobbiamo tornare da quell'altra parte.

Commisso si è poi soffermato sulla reazione di Sottil al momento del cambio voluto da Montella: "Mi dispiace, ho parlato con Sottil che è un bravissimo ragazzo". La dedica della vittoria?