Lazio, Immobile: "Mi piacerebbe chiudere la carriera qui. Inzaghi? Rapporto speciale"

Lazio, Immobile:

"Io e Inzaghi siamo cresciuti insieme a livello calcistico". Ci siamo divertiti, potevamo fare di più forse l'anno che abbiamo perso la Champions con l'Inter, però abbiamo vinto la Coppa Italia...

Nell'intervista Immobile non si è limitato sola a parlare della squadra in generale, ma ha parlato anche del suo rapporto con l'allenatore bianco-celeste, quel Simone Inzaghi che sta facendo molto bene sulla panchina della aquile.

Vorrei rimanere qui sino a fine carriera.

"Tra me e Andrea c'è un rapporto bellissimo: difficile avere un rapporto così nel mondo del calcio, anche se facciamo lo stesso ruolo... siamo stati in vacanza insieme l'anno scorso, alle Maldive, e siamo andati a pescare". Si vedrà chi giocherà in Nazionale, c'è competizione sana ed è giusto così. Anche con la società il rapporto va alla grande, i tifosi mi amano. Se ho chiesto l'aumento a Lotito? Visto che tra meno di due settimane la Lazio sfiderà proprio i bianconeri in campionato, questo è un buon punto di partenza per affrontare il confronto - che si ripeterà il 22 dicembre a Riad, in palio la Supercoppa italiana - con un po' di fiducia aggiuntiva.

Una strada che l'ha portato a calcare i palcoscenici più importanti: Juventus, Atletico Madrid, Borussia Dortmund, sono solo alcune delle maglie indossate da Ciro Immobile. Noi coppia social? Sì, ma riusciamo a gestire bene il pubblico e il privato. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere. "Ho trovato il mio equilibrio e non ho intenzione di lasciare la Lazio, la mia intenzione è quella di finire qui la mia carriera". Anche i tifosi biancocelesti hanno fatto gesti a favore della lotta contro il razzismo.

E poi, ovviamente, non si poteva non affrontare il discorso Nazionale, parlando di un altro allenatore importante, come Roberto Mancini.