Lautaro Martinez: "L'Inter è casa mia. Lavoro per dimostrare di essere all'altezza"

Lautaro Martinez:

"L'Inter è la mia casa": Lautaro Martinez parla così ai microfoni di 'Sky Sport 24' della sua avventura in nerazzurra. E' molto importante per me, la gente mi ha dimostrato subito affetto e questo per un calciatore è molto importante. Io provo a lavorare e a dimostrare con umiltà, dentro al campo, che sono all'altezza di questa maglia.

Obiettivo che in questo periodo è centrato in pieno a suon di gol e vittorie. In gol nelle ultime tre partite, due doppiette nelle ultime due: quella contro lo Slavia Praga che ha tenuto vive le speranze dell'Inter di superare il girone di Champions e quella contro la Spal che ha permesso il sorpasso sulla Juventus in testa alla classifica di A. Prestazioni eccellenti che fanno gola alle altre grandi squadre europee. "Ragioniamo gara dopo gara e pensiamo alla prossima partita". Quest'anno il modulo dell'allenatore mi agevola, ma Conte tratta tutti alla stessa maniera, quindi ognuno di noi deve allenarsi al massimo per poter giocare. "Quest'anno con Conte mi ha fatto fare un grande lavoro e questo si sta vedendo in campo". Poi una parola per i compagni, in particolare verso il collega Lukaku: "Con Lukaku ci troviamo bene, è una persona fantastica anche fuori dal campo".

C'è spazio anche per lo scorso anno: "Giocavamo con una sola punta e davanti a me c'era il capitano Icardi, il giocatore più importante: giocare era complicato". Dello stesso avviso, una stagione più tardi, è Antonio Conte. Mi sono sempre allenato al massimo però sapevo che era così.