Juve, Sarri: "Lazio forte e pericolosa, ma l'Inter davanti è uno stimolo"

Juve, Sarri:

"Nelle partite post Champions abbiamo molte più difficoltà delle altre, forse perché c'è un calo di concentrazione nell'approcciare il campionato dopo la Coppa. Vedendo gli allenamenti sono fiducioso, poi comunque è il campo che risponde come sempre".

"I punti sono tutti importanti, come le partite". A livello giornalistico capisco che magari qualche partita si deve enfatizzare, ma ti ripeto le partite sono tutte importanti.

SORPASSO - "Il sorpasso dell'Inter spero ci dia nuove motivazioni e un grande stimolo per noi per fare tanti punti". "Lui è un ragazzo sensibile e questo si nota dalla differenza di sicurezza che mostra tra le partite in trasferta e quelle in casa". Ma è un giocatore importante e non bisogna farsi influenzare da niente e nessuno. "Il mio compito ora è accompagnarlo non farlo riposare". Turno difficile per tutte le prime, ma a dicembre una partita di campionato non può essere decisiva. Per il resto invece resta da capire chi giocherà sulla trequarti anche se, vista l'assenza di Aaron Ramsey, a questo punto si va verso la conferma di Federico Bernardeschi. E' la migliore squadra per passaggi filtranti negli ultimi 25 metri, anche in Europa. I numeri ci servono per confermare le situazioni visive, sono molto pericolosi e andranno tenuti lontano dall'area. "Sarà una partita palesemente difficile". "Sicuramente non sono contento, ma ci sono periodi della stagione che può succedere questa situazione". Khedira è un giocatore di grande personalità, il ginocchio stava peggiorando e allora non restava che farlo operare. "Da loro mi aspetto un impatto violento, perché per loro è un momento positivo". Il momento di grazia di Dybala è un altro dei motivi per cui abbiamo scelto il modulo con due attaccanti. Può crescere ancora. E' destinato a una carriera importantissima. "Se riesce a supplire a questa carenza, ovvero che segna molto poco, il futuro sarebbe molto di più che una carriera importante". "In questo momento lascia questa sensazione, è una squadra forte che ha fatto 18 punti nelle ultime sei gare".

GENNAIO - "Innesti? Proveremo a far giocare Bernardeschi, Douglas Costa e Ramsey, poi deciderà la società se intervenire, io proverò altre soluzioni".