Inter, i procuratori di Lautaro Martinez a Milano per il rinnovo

Inter, i procuratori di Lautaro Martinez a Milano per il rinnovo

"Lautaro Martinez è il presente e il futuro dell'Argentina".

Rinnovo Lautaro Martinez: l'Inter vuole blindare il suo gioiello più prezioso. "A Conte non chiediamo di vincere, ma chiediamo di vincere nel senso di valorizzare tirando fuori il massimo dalle risorse a disposizione", ha dichiarato ancora Marotta.

Su come si trova all'Inter: "Per me l'Inter è casa mia, passo la maggior parte della mia vita qui e per me conta tantissimo". Si parlerà ovviamente anche della clausola di rescissione, oggi fissata a quota 111 milioni di euro: l'obiettivo dell'Inter è di eliminarla ma rimane sul tavolo l'ipotesi di raddoppiarla, sfondando il muro dei 200 milioni di euro.

Lautaro Martínez, classe 1997, centravanti argentino dell'Inter, ha parlato a 360° ai microfoni di 'Sky Sport'. Questo fa sì che uno cresca giorno dopo giorno.

"Giocavo in una squadra con un allenatore che giocava con una sola punta in attacco, sapevo che davanti a me c'era il capitano, Icardi, il giocatore più importante per l'Inter, e per me era molto complicato giocare".

Racconta la vulgata (non scientifica) che il calabrone, per stazza imponente e ali ridotte, non potrebbe volare, ma lui non lo sa. "Quest'anno con Conte mi ha fatto fare un grande lavoro e questo si sta vedendo in campo".