Influenza, il virus ha già messo a letto quasi 900mila italiani

Influenza, il virus ha già messo a letto quasi 900mila italiani

In Italia, la circolazione virale dell'influenza "inizia a intensificarsi e la curva epidemica delle sindromi simil-influenzali si avvicina alla soglia epidemica che determina l'inizio del periodo epidemico": lo ha rilevato l'ultimo rapporto epidemiologico InfluNet curato dall'Istituto Superiore di Sanità.

In questo finale di 2019 l'influenza ha già colpito un milione di persone, soprattutto bambini, con l'incidenza più alta registrata in 8 regioni.

L'epidemia di influenza 2019 è ormai alle porte, lo conferma il bollettino Influent realizzato dal Dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità. Sono i dati resi noti nelle scorse ore dalle autorità sanitarie nazionali a illustrare il debutto dell'influenza e suo passaggio a vera epidemia. L'incidenza totale è stata pari a 2,8 casi per mille assistiti e ad esser colpiti sono stati soprattutto i bambini: nella fascia di età 0-4 anni, infatti, l'incidenza è pari a 6,6 casi per mille, il doppio rispetto agli adulti. Nella fascia anagrafica tra i 5 e i 14 anni il valore si attesta sui 2,87 casi per mille, mentre è a 3,07 nella fascia tra i 15 e i 64 anni. Nella 49ma settimana del 2019, scrive l'Iss, l'incidenza totale e' pari a 2,88 casi per mille assistiti.

I dati contenuti nel bollettino indicano che in Piemonte, Lombardia, provincia autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Sicilia è stata superata la soglia epidemica. Lo scenario è costantemente monitorato dai 756 medici sentinella che inviano dati di continuo circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Sono queste dunque le regioni più colpite (finora) dal virus influenzale.