FIA e Pirelli svelano le specifiche degli pneumatici 2020 per la F1

FIA e Pirelli svelano le specifiche degli pneumatici 2020 per la F1

Le gomme sviluppate per il 2020 non avevano convinto completamente i team nei test: 2 mescole, la C3 e la C5 erano state promosse, mentre altre 2, la C2 e la C4, bocciate. Il responso che ne è venuto fuori è quello della bocciatura all'unanimità da parte di tutti i team per le gomme 2020. Nel frattempo continua lo sviluppo delle coperture con cerchio da 18" da introdurre nel 2021: "nei giorni scorsi Russell su Mercedes ha concluso il ciclo annuale di test dedicati alle gomme che verranno impiegate tra due stagioni. Il secondo è strettamente collegato e riguarda il fatto che le squadre sono in un momento molto avanzato dei loro progetti, essenzialmente quasi nella fase conclusiva, e sarebbe stato indubbiamente tardi per modificare il design delle loro vetture. "Il voto ha portato a una decisione unanime delle squadre di Formula 1 per mantenere le specifiche del 2019 per la stagione 2020", si può così leggere nella dichiarazione rilasciata dalla FIA.

I team di Formula 1 hanno deciso quali gomme usare nella prossima stagione. "La Federazione ringrazia i team e la Pirelli per il loro lavoro e per la loro collaborazione, la lezione appresa avrà un valore decisamente importante per il miglioramento delle gomme in futuro".

Pirelli ha provato a dare una spiegazione dal proprio punto di vista a questa scelta, riconducendo il tutto a tre fattori.

Alla fine hanno vinto i "conservatori": la Pirelli continuerà a fornire le specifiche 2019 degli pneumatici di Formula 1 anche nella stagione 2020.

Passando al presente, e ragionando in soldoni, questa conferma delle gomme 2019 rappresenta un campanello d'allarme non da poco per la Ferrari che, come si è visto nel corso dei 21 GP disputati, soffriva in maniera notevole il comportamento degli pneumatici della casa milanese, sia a livello di prestazioni, sia di durata.