Fedez ecco il perch della lite con J-Ax e Fabio Rovazzi

"Poi ho intuito che lui voleva diventare il mio manager, mi sono allontanato da lui e lui ha cercato di portarsi a casa la restante parte del gruppo, Fabio e J-Ax", ha detto ancora Fedez, non lasciando più spazio a dubbi su quanto avvenuto tra i tre. E invece non è stato così.

"Dopo fu tutto tremendo, ma non ci sono state cause con Alessandro". Nel 2017, quando Chiara era incinta, siamo partiti per Los Angeles. Perdendo J-Ax e Fabio Rovazzi, ho visto svanire un pezzo della mia famiglia acquisita. Io e J-Ax c'eravamo separati dal nostro manager e abbiamo aperto un'agenzia, un clima fantastico.

Più stringato, ma di certo molto schietto, sulla faccenda che ha visto la fine del rapporto con lo youtuber e cantante Fabio Rovazzi. "Cinque mesi dall'altra parte del mondo perché la gravidanza, che non è stata facile, potesse proseguire al meglio - ha continuato a raccontare - e io ho vissuto il più grande momento di fragilità della mia vita: non sapevo se sarei stato all'altezza della paternità imminente, ero lontano dalla mia famiglia, dal mio lavoro e, lì, sono cominciati i problemi". Non so se la separazione è da imputare al mio carattere impulsivo... "L'altro motivo è che probabilmente non servivo più", ha dichiarato Fedez in tv. Ero fragile e poco lucido. Sono dovuto restare sotto controllo perché, clinicamente, quello che mi hanno riscontrato è una sindrome radiologicamente verificata, ovvero la demielinizzazione è quello che avviene quando hai la sclerosi multipla. "Non me l'ha detto, l'ha fatto di nascosto in un momento molto fragile", racconta Fedez. Mentre ero a Los Angeles sono scoppiati problemi nei conti economici, questa persona aveva problemi con mia madre che lavorava con noi. Lui ha cercato di portare via le persone che lavoravano con me: a partire da Fabio. La delusione maggiore sarebbe arrivata dalla chiusura di Rovazzi, che non si sarebbe fatto più sentire e non avrebbe neppure manadto un messaggio di auguri per la nascita di Leone.

Poi precisa: "Quando è nato mio figlio da Fabio non mi è arrivato neanche un messaggio (da Ax sì)". A Radio Deejay ha detto che mi aveva fatto gli auguri del bambino: capisco non fosse facile dire di no, ma la sua naturalezza mi ha stupito, io avrei cercato di non rispondere. A Stravolgere un po' tutto è stato lo stesso Fedez, il quale in queste ultime ore ha deciso di spiegare un po' Come sono andati i fatti.

Fedez arriva al punto su J-Ax: "In tutta questa vicenda pensavo che Ax fosse estraneo". Torno a Milano per il nostro ultimo concerto insieme (ma avremmo continuato a essere amici e collaboratori). "Dal giorno in cui mi ha detto quella cosa, J-Ax è sparito". Arriviamo a San Siro, ci abbracciamo, piangiamo. Sapevo tutto ed ero d'accordo. Non mi ha dato la possibilità di scegliere se fare quel concerto con lui, il concerto più importante della mia vita. "L'ho fatto perché so che non saresti mai salito sul palco con me se avessi saputo questa cosa", ha assicurato Fedez. Anche se spero non sia così: "magari ci sono motivazioni più profonde". Mi rendo conto che Alessandro aveva accumulato il peso del mio carattere. "A livello lavorativo ho sempre preso le redini in mano nel bene e nel male". Non si è fatto più vivo con me e con tutte le persone della nostra società.