Ecco cosa potrebbe succedere al cuore se non laviamo i denti

Ecco cosa potrebbe succedere al cuore se non laviamo i denti

Lavare spesso i denti è importante per la nostra igiene orale, ma anche per la salute: è una ricerca approfondita a dimostrarlo. "La caduta dei denti può indicare un decadimento delle condizioni di salute e di benessere delle persone e talvolta è correlata a patologie cardiovascolari", spiega Luca Landi, il Presidente eletto della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP). Lo dimostrano i risultati di un nuovo studio condotto dai ricercatori dell'Università di Seul. E allora, lavare i denti almeno 3 volte al giorno ridurrebbe il rischio di insufficienza cardiaca del 12%. Nessuno di loro aveva precedenti di insufficienza cardiaca o di fibrillazione.

I risultati ottenuti collegano una buona igiene orale alla salute del cuore.

Ricerche precedenti avevano suggerito che una scarsa igiene orale poteva avere come conseguenza quella di passare i batteri presenti nei denti nel sangue.

Dunque, lavare frequentemente i denti riduce il biofilm sub-gengivale dove prolificano i batteri. Lo studio è "limitato a un solo Paese" ed è di tipo osservazionale, quindi "non prova la causalità".

"È certamente troppo presto per raccomandare lo spazzolino da denti per la prevenzione della fibrillazione atriale e dell'insufficienza cardiaca", ha detto il dottor Tae-Jin Song.

La ricerca, pubblicata sulle pagine della rivista specializzata European Journal of Preventive Cardiology, è stata condotta su quasi 162mila persone di età compresa tra i 40 e i 79 anni, il cui stato di salute è stato monitorato per un tempo medio di 10 anni e mezzo.