Campagna, percepiva reddito di cittadinanza e spacciava: arrestato 33enne

Campagna, percepiva reddito di cittadinanza e spacciava: arrestato 33enne

Arrivano importanti novità dall'Anpal sul fronte reddito di cittadinanza, visti i 18mila beneficiari che sono riuscito a trovare un'occupazione professionale negli ultimi due mesi. A oggi circa 18mila beneficiari - sottolinea l'Agenzia - hanno trovato un posto di lavoro. I Centri per l'Impiego stanno svolgendo in queste settimane un compito encomiabile, per prendere in carico i beneficiari del Reddito di Cittadinanza tenuti al Patto per il lavoro.

"Trovo irresponsabile - sottolinea il presidente dell'Anpal Mimmo Parisi - diffondere notizie e dati non verificati".

Noi come Anpal abbiamo messo a disposizione 3 mila navigator, tutti operativi, e stiamo fornendo assistenza tecnica alle Regioni, per facilitare i servizi di accompagnamento al lavoro. Lo riferisce l'Anpal, precisando che "per i navigator campani, contrattualizzati solo di recente, il kick off avverra' domani, 3 dicembre 2019". La Guardia di Finanza ha intanto già fatto pervenire all'INPS una segnalazione nella quale viene fatta richiesta per la decadenza dal beneficio del reddito. Da settembre, i beneficiari tenuti al Patto per il lavoro che si sono presentati supera i 200mila. Considerando la portata della riforma e il numero di persone coinvolte, stiamo procedendo a ritmi da record, visto che tutto questo è avvenuto nell'arco di sei mesi.

Acquisita dall'Inps e dal Comune di Scigliano la documentazione relativa alla loro situazione, l'esito sarebbe stato sorprendente: la famiglia, che in paese si sapeva essere composta da due coniugi, S.M., 56enne, e P.F., 53enne, e dai loro due figli, S.U., 31enne, e S.A., 28enne, tutti conviventi nella stessa abitazione nel centro storico del paese, figurava formalmente distinta in ben tre differenti nuclei familiari, uno composto dalla coppia di genitori e gli altri due singolarmente da ciascuno dei figli.