Assicurazione auto diventa familiare: le novità con il Decreto Fiscale

Assicurazione auto diventa familiare: le novità con il Decreto Fiscale

La norma ha finora consentito di "ereditare" la migliore classe di merito bonus/malus di un veicolo già assicurato di un familiare convivente a condizione che si trattasse di un veicolo della stessa categoria, cioè da auto ad auto o da moto a moto. La RC Auto diventa infatti "familiare": tutte le auto e le moto assicurati all'interno di un nucleo familiare potranno godere della tariffa più bassa.

Nelle ultime ore il Governo italiano è stato impegnato a varare il nuovo decreto fisco, nel quale all'ultimo secondo utile è stato inserito un emendamento che va a cambiare l'assicurazione auto.

Con il ritocco in dirittura d'arrivo per l'approvazione, l'agevolazione si applicherà anche tra veicoli di tipologia differente, quindi da auto a moto, motorini e scooter, a condizione però che non vi siano stati incidenti con responsabilità esclusiva o principale o paritaria negli ultimi 5 anni. Grazie ad un emendamento a prima firma Andrea Caso, si potrà beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra tutti i veicoli di proprietà del nucleo familiare. In particolare, a Milano per una famiglia con due auto intestate ai genitori, entrambi in prima classe di merito, e due scooter assicurati in quattordicesima classe, il risparmio si aggirerebbe intorno ai 690 euro, vale a dire circa il 48% in meno rispetto a quanto pagherebbe oggi. "Se si possiede ad esempio un motorino in 14esima fascia e un'auto in prima, dal prossimo rinnovo dell'assicurazione anche per il motorino si passerà in prima fascia". Lo annuncia il sottosegretario del Mef Alessio Villarosa dopo il voto notturno in commissione Finanze alla Camera. "Per le famiglie italiane è una boccata d'ossigeno", è il commento dei deputati M5S della commissione Finanze. "Il progetto 'RCA più Equa' - conclude - continua e da sempre rappresenta una priorità per il M5S".