Alba Parietti il no più rimpianto: "Fu una cazz*ta enorme"

Alba Parietti il no più rimpianto:

E' stato quello il più grande errore della sua vita?

Gli ammiratori come Alain Delon, le telefonate di Gianni Agnelli, la simpatia per il movimento delle Sardine e quello che, oggi, ritiene il più grande errore della sua vita. Alba Parietti ha rilasciato una lunga intervista a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, nel corso della quale ha parlato di sé a 360°. Confermata la leggenda, Alba preferisce non scendere nei particolari essendo una storia lunga e complicata.

E Yannick Noah, durante una partita di tennis al Foro Italico, si fermò in mezzo al campo per guardarla. Ma ho notato che questa cosa non paga! "Eravamo ad una festa a Parigi, c'erano Naomi Campbell e Claudia Schiffer". E lei ci credeva.

La Parietti, poi, racconta anche di Gianni Agnelli. La chiamava, parlava in tono amichevole, dando sempre del lei e riservandole dei complimenti. Sulle voci Alba Parietti preferisce glissare: rientra nella mitologia, non lo dirà mai. "Ci sono giorni in cui dico di si e altri in cui dico il contrario...", le parole della show girl che ha ammesso di non essere fidanzata ma di frequentare persone. "Non ho mai avuto una relazione con un politico ma sono stata amica d' infanzia di Fassino". Mi dovrei concentrare: Emma Bonino. Per quanto riguarda invece Matteo Salvini, l'opinionista dell'Isola dei Famosi spiega di studiarlo con la massima attenzione quando lo scorge in tv, concorda sul fatto che abbia notevoli capacità ma non la affascina. Le piace il movimento delle Sardine?

E poi il premier Giuseppe Conte: "Ha tirato fuori una sorta di rivoluzione personale, probabilmente non se l'aspettava nemmeno lui".

Guardando invece al passato, ricorda l'occasione in cui rifiutò 9 miliardi di lire pur di non prestare servizio per Silvio Berlusconi sulle reti Mediaset, causa questione ideologiche. "Si, all'epoca pensavo che prendere soldi da Berlusconi sarebbe stato un po' come vendermi al diavolo". Fu una caz.a enorme.