Vacciniamoci per la giornata mondiale del diabete, appuntamento il 16 novembre

Vacciniamoci per la giornata mondiale del diabete, appuntamento il 16 novembre

Quest'anno la giornata mondiale del diabete è focalizzata proprio sulla prevenzione all'interno della propria famiglia e fin dall'età infantile attraverso un corretto regime alimentare, evitando la sedentarietà ed effettuando precocemente controlli soprattutto in presenza di fattori di rischio come familiarità e sovrappeso - afferma Maria Chantal Ponziani, Dirigente Responsabile della Struttura di Diabetologia dell'ASL NO. L'obiettivo è "portare l'attenzione sul diabete mellito e sulle problematiche ad esso connesse, nonché sull'importanza di una diagnosi precoce".

La cittadinanza è invitata a partecipare.

L'informazione e la sensibilizzazione, quando si parla di diabete, sono il primo importantissimo passo da compiere.

In Romagna la Giornata Mondiale del Diabete è organizzata dalle Associazioni di Volontariato che si occupano di persone con diabete, Diabete Romagna e l'Associazione Diabetici della Provincia di Ravenna, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, i Lions, la Pubblica Assistenza, l'Avis, le Diabetologie dell'adulto e delle Pediatrie dell'Ausl e i volontari che organizzeranno eventi in oltre 60 piazze della Romagna.

- Sabato 9 novembre, alle ore 9.00, presso l'Istituto IPIA di Iglesias via Canepa, è previsto un incontro con gli studenti e i docenti della Scuola. Nelle giornate dal 4 novembre 2019 al 16 novembre 2019, le tre farmacie comunali saranno a disposizione anche per fornire una serie di corrette informazioni e oltre che consigli utili a favorire una prevenzione efficace.

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, dal 9 al 17 novembre, i volontari dell'associazione Diabete Romagna saranno in oltre 50 piazze per far uscire dal silenzio questa patologia cronica. Saranno aperte le porte degli ambulatori ad Arona (via San Carlo, 11 - Arona - 1° piano) e di Borgomanero (via Monsignor Cavigioli - Borgomanero - 2° piano Palazzina prelievi ) per informare la popolazione su questa patologia, sulle sue possibili complicanze (retinopatia, alterazioni cardiocircolatorie, ictus) e offrendo la possibilità di effettuare uno screening gratuito che consiste nella compilazione di un questionario, nella misurazione di peso, altezza, circonferenza vita e pressione artersiosa e nella determinazione della glicemia capillare. Saranno effettuati test della glicemia al capillare e compilati i questionari Findrisc con la collaborazione dei volontari ADiF, CRI e degli operatori sanitari, medici e infermieri dell'Unità Operativa di Diabetologia di Lanciano.