Scossa di terremoto di magnitudo 4.4 in Abruzzo, sentita anche a Napoli

Scossa di terremoto di magnitudo 4.4 in Abruzzo, sentita anche a Napoli

La scossa è stata avvertita oltre che nel centro Italia anche in diverse regioni del sud e finanche a Napoli. L'epicentro è stato individuato a 5 km da Balsorano, a 15 km di profondità, al confine tra Lazio e Abruzzo. Oggi alle 18.35 è stata registrata una scossa di forte intensità, stimata inizialmente ad una magnitudo tra ML 4.4 e 4.9 dall' l'INGV, successivamente corretta al definitivo 4,4 e avvertita tra l'altro anche a Roma. L'evento sismico registrato dai sismografi dell'Ingv è di magnitudo 4.4. Però la protezione civile sta eseguendo controlli a tappeto sul territorio.

Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 18,35 in Abruzzo. Molte chiamate ai vigili del fuoco.

Secondo quanto riporta l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia la scossa si è verificata precisamente a Balsorano, in provincia de L'Aquila. Altri comuni vicini all'epicentro sono Sora e Pescosolido. Lo ha comunicato il segretario Generale del Mibact, Salvo Nastasi.

Nella Capitale il terremoto è stato avvertito in particolare nella zona est ed anche nei quartieri centrali. Il sindaco di Cassino Enzo Salera ha emanato l'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado compresi asili pubblici e privati "al fine di procedere alle verifiche degli elementi strutturali". Intanto, sono stati aperti i seguenti Coc: Morino, S. Vincenzo Valle Roveto, Villavallelonga, Balsorano, Civitella Valle Roveto.