Ryanair, crepe sulle forcelle: bloccati tre Boeing 737

Ryanair, crepe sulle forcelle: bloccati tre Boeing 737

Tre Boeing 737NG della compagnia aerea Ryanair sono stati messi fuori servizio nei giorni scorsi dopo la scoperta di pericolose crepe strutturali sui velivoli. Dagli inizi di ottobre oltre 50 esemplari sono stati bloccati per le riparazioni. Tutti e tre gli aerei coinvolti sono in servizio da più di 15 anni, rileva il Guardian indicando che due si trovano in California per le necessarie riparazioni, mentre il terzo è parcheggiato in un hangar nell'aeroporto londinese di Stansted, base principale della compagnia irlandese.

"Abbiamo già ispezionato oltre 70 tra gli aeromobili più vecchi nel pieno rispetto della direttiva di riferimento e il nostro tasso di risultati è inferiore al 5% del settore confermato recentemente da Boeing", precisa Ryanair al Corriere in una nota senza però indicare il numero effettivo di jet che hanno riscontrato il problema.

La Ryanair si aggiunge così alla lista di vettori a livello mondiale che hanno riscontrato questo difetto sui propri Boeing 737, come anche l'australiana Qantas e l'americana Southwest.

La notizia rivelata dal quotidiano inglese Guardian è arrivata anche a Olbia, dove Air Italy ha in flotta gli stessi aerei. Secondo gli esperti comunque la presenza di crepe non costituisce da sola una minaccia per la sicurezza. Ma dalle ispezioni sui velivoli, avvenute ancora lo scorso settembre, non sono state riscontrate le stesse problematiche di Ryanair.