Lazio, Inzaghi: "Puntiamo alla Champions, non bastano i trofei"

Lazio, Inzaghi:

A breve, presso la sala stampa del centro sportivo di Formello, è atteso mister Simone Inzaghi, che alle 14.30 presenterà il match nella consueta conferenza della vigilia.

Come hai passato la nottata? "Ci dispiace, abbiamo perso in modo immeritato". Bisogna guardare avanti alla gara di domani e cercherò di schierare la formazione migliore fermo restando che abbiamo speso tanto. Oggi il mio augurio è che stia nel migliore dei modi perché davanti Caicedo e Immobile hanno spinto tanto. "Dovremo essere molto bravi". "Lulic e Luis Alberto giocheranno, giovedì hanno riposato per 60 minuti. Per gli altri dovrò valutare e parlare con i diretti interessati".

LIVERANI - "Fabio ha fatto un bellissimo però corso, anche lui ha iniziato dalle giovanili poi ha iniziato con il Lecce e ha fatto grandi cose". Ha messo in pratica le sue idee, ha fatto grandi cose a Lecce. "In Serie A stanno giocando un ottimo calcio, sono propositivi, hanno calciatori esperti e l'allenatore gli ha dato una grandissima impronta di gioco".

"Penso che tutti si aspettano tantissimo da lui, è un giocatore di qualità e quantità".

"Io penso di no, l'anno scorso quando abbiamo vinto la Coppa Italia eravamo anche contenti di esserci qualificati di diritto in Europa League". La cavalcata finita nella notte di Salisburgo la ricordo con piacere, quest'anno purtroppo sono successi degli imprevisti. C'è stato negato un rigore sacrosanto, non voglio cercare alibi, a volte sento qualcuno che critica gli arbitri italiani, dovrebbero vedere cosa succede in Europa. C'è rammarico perché non siamo stati aiutati, c'era un rigore clamoroso sul tiro di Immobile.