Inter, la dirigenza potrebbe non aver gradito la polemica post-Champions di Conte

Inter, la dirigenza potrebbe non aver gradito la polemica post-Champions di Conte

Non voglio tirare alibi, devo solo ringraziare i ragazzi per quello che stanno dando in questo periodo. Andiamo a toccare sempre gli stessi argomenti, andiamo avanti e sicuramente a me dà fastidio questa sconfitta. "Sono incazzato e mi sono stufato di ripetere sempre le stesse frasi, venissero anche i dirigenti a dire due cose". Sono stati fatti errori importanti, non possiamo fare un campionato e una Champions League in queste condizioni. Oggi io penso che abbiamo pagato la stanchezza, c'è poco da andare a nascondersi dietro un dito. Noi siamo l'Inter, tutti quanti dobbiamo farci un bell'esame di coscienza e capire dove stiamo andando. Le sue parole ai microfoni di Mediaset: "Non credo sia una questione di livello alto in Champions, credo più che altro che ci siano limiti a livello numerico e di rosa". Mi viene difficile commentare e attaccare. "A noi mancano Gagliardini, D'Ambrosio e Asamoah e siamo in emergenza". Anche gli altri hanno gli infortuni, ma nessuno se ne accorge.

Mario Sconcerti, editorialista del Corriere della Sera, giudica la brutta serata dell'Inter, che perde male a Dortmund e vede la qualificazione scivolare: "Perde male l'Inter che a fine primo tempo vinceva 2-0 e aveva dominato il solito Dortmund lento e complesso". E sui giocatori afferma. Parliamo di un gruppo di giocatori che non ha vinto niente, a parte Godin. A chi dobbiamo chiedere qualcosa in più? A Sensi che è arrivato dal Sassuolo?