Inter, attesi 65mila tifosi a San Siro per il Verona

Inter, attesi 65mila tifosi a San Siro per il Verona

L'Inter di Antonio Conte ha battuto a San Siro il Verona per 2-1, gara non facile per la squadra lombarda. Decima vittoria per l'Inter in rimonta proprio come a Bologna.

La partita, già complicata per l'Inter perchè il Verona si è difeso molto bene e con ordine, era diventata tutta in salita dopo il rigore realizzato da Verre al 19'.

Il gol dello 0-1 non ha scoraggiato l'Inter, che nei minuti successivi s'è resa protagonista di una reazione rabbiosa: una doppia conclusione di Lukaku a cavallo del 25esimo minuto, un tiro di Brozovic impreciso e, soprattutto, la conclusione a botta sicura di Vecino che al 44esimo s'è visto respingere il pallone da Silvestri sulla linea di porta. Merito anche dell'Inter, che non ha mai perso la testa e grazie agli ampi spazi a disposizione ha cominciato a presidiare senza sosta la trequarti avversaria.

Alessandro Bastoni, elogiato da Conte, a Sky commenta: "Sono arrivato qui in punta di piedi sapendo di avere davanti gente più forte ed esperta, ho cercanto di rubare i segreti a tutti, sto crescendo anche grazie al mister". Un'azione lineare quella della squadra di Juric: palla da Empereur a Verre, poi a Lazovic e quindi a Zaccagni che si è scontrato in area con Handanovic in uscita.

Il gol del pari ha trasformato l'ultima mezz'ora in un monologo.