Incendio a Hollywood, Eastwood resta negli studios: "Devo finire"

Incendio a Hollywood, Eastwood resta negli studios:

Ovviamente in tutti i presenti sul posto sono scappati in preda al panico tranne uno ovvero un famoso attore che pare si trovasse all'interno delle sale di mixaggio dello studio della Warner Bros per ultimare il suo ultimo film.

"Questo è successo un paio d'ore fa" ha scritto Eastwood figlio a proposito di Eastwood padre.

Come potete vedere nel video condiviso da Scott Eastwood su Instagram, gli studios sono rimasti deserti a causa delle fiamme e dei fumi che arrivavano dalle colline circostanti, ma leggendo la didascalia di accompagnamento veniamo a sapere che una persona in particolare non ne ha voluto sapere di sgombrare l'area. La sicurezza - scrive il figlio dell'attore e resista premio Oscar - ci ha detto di evacuare lo studio. Una volta arrivato l'ordine di evacuazione, però, Clint Eastwood non si è scomposto e si è rifiutato di lasciare l'edificio: "Stiamo bene, qui c'è un lavoro ancora da finire".

Non è chiaro cosa abbia scatenato l'incendio, ma il rogo è durato circa tre ore e ha bruciato più di trecento metri quadri e fermato grazie all'intervento di 230 pompieri, supportati da cinque elicotteri e due aerei antincendio, come dichiarato dal sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti. Mio papà a 89 anni ci ha invitato a chiudere il becco e tornare sui nostri passi: "una storia vera!". Quindi siamo andati al missaggio e abbiamo guardato il nuovo film 'Richard Jewell'. Pictures, che si sono ritrovati circondati dalle fiamme.