Imboscata dei narcos: uccisi donne e bambini

Imboscata dei narcos: uccisi donne e bambini

Agenpress - Nove mormoni statunitensi, tra cui quattro bambini e due gemelli di sei mesi, con le loro madri, sono stati uccisi in Messico in un'imboscata. Una strage che, secondo i media internazionali, sarebbe stata opera di uno dei cartelli narcos della provincia messicana, particolarmente attivi in quella zona del Paese che, stando a quanto riferito dalle testate locali, avrebbero agito in diversi momenti.

Il gruppo viaggiava a bordo di una vettura: uomini armati hanno dapprima sparato e in seguito dato fuoco al veicolo.

L'episodio ha anche riaperto le polemiche tra Messico e Stati Uniti. Fu assassinato dai cartelli della droga nel 2009. Resta comunque la violenza con cui la presunta banda narcos ha spazzato via vittime inermi, fra le quali una donna della famiglia LeBaron, una comunità di mormoni emigrata in Messico dagli Stati Uniti ormai quarant'anni fa e nota per le sue posizioni anti-violenza. "È stato un massacro", ha ripetuto più volte. "Il Messico", ha affermato Obrador, spiegando che vuole comunque parlare con il leader Usa, "è pronto a lavorare con l'Fbi purché la sua indipendenza sia rispettata, e non penso che avremo bisogno di un intervento straniero". In una zona di confine tra gli stati di Chihuahua e Sonora.

Il procuratore generale dello stato di Chihuahua, Cesar Augusto Peniche, ha dichiarato che il numero delle vittime rimane "confuso".

Il quotidiano 'El Universal', citando fonti della famiglia, ha ricostruito i fatti, iniziati ieri mattina alle 9.30, quando tre donne, con i loro 14 figli, sono partite dalla località di Bavispe, nello stato di Sonora, dirette verso la comunità mormone di La Mora.

I mormoni viaggiavano in un convoglio di vari automezzi. A trovare i corpi carbonizzati sono stati i parenti delle vittime. Altre due auto sono state ritrovate a una certa distanza alcune ore dopo; al loro interno i cadaveri di altre due donne e due bambini. Cinque o sei bambini sarebbero riusciti a fuggire e tornare a casa, ma altre persone, tra cui una ragazza scappata nel bosco per nascondersi, risultano dispersi. Indagini sono state avviate dalle autorità degli stati di Chihuahua e Sonora.