Hong Kong, gli agenti sparano

Hong Kong, gli agenti sparano

La rabbia dei manifestanti di Hong Kong è tornata a esplodere venerdì, dopo la diffusione della notizia della morte dello studente 22enne Chow Tsz-lok, caduto dal terzo piano di un parcheggio mentre fuggiva dai lacrimogeni durante una operazione di sgombero della polizia.

Il 4 ottobre scorso Hong kong ha dichiarato lo stato di emergenza, introducendo la legge anti-maschera che vieta ai manifestanti di coprirsi il volto durante le manifestazioni.

"È doloroso vedere la città caduta in uno stato di polizia" scrive su Twitter Joshua Wong, leader del 'movimento degli ombrelli' del 2014 e tra gli attivisti più in vista del fronte pro-democrazia di Hong Kong, criticando le violenze di oggi tra manifestanti e polizia, che ha usato metodi molto duri. Uno dei due - un 21.enne - sarebbe però in gravi condizioni: è stato raggiunto al torace da un proiettile ed è stato operato d'urgenza.

Sui social girano le immagini girate da un reporter in cui si vede un agente afferrare un giovane e puntare intanto l'arma contro un secondo ragazzo.

Un giovane 21enne è stato colpito al torso da un poliziotto e ora si trova in condizioni critiche all'Eastern Hospital dove è stato sottoposto a chirurgia al fegato e ai reni. Le circostanze non sono ancora chiare, ma per molti cittadini Chow è la prima vittima della "brutale" repressione organizzata dal governo di Pechino e da quello locale ed eseguita dagli agenti di polizia. Veglie e proteste sono proseguite per tutto il weekend e sono ripartite questa mattina, sotto forma di sciopero generale. Il video si fa confuso. Quest'ultimo compie una mossa come per disarmare il poliziotto. Si sentono altri due colpi. Il Comando della Hong Kong Police Force insiste nell'affermare che la reazione degli agenti è sempre stata "giustificata e moderata". Gli scontri tra manifestanti e polizia sono proseguiti anche in tarda mattinata, con i lanci di bottiglie Molotov da parte dei primi, e il ricorso allo spray al pepe e ai gas lacrimogeni da parte della polizia.